Il Gioco del Mondo, tema del Salone del Libro 2019, è anche un gioco di sapori

Dal 9 al 13 Maggio Torino ospiterà la 32^ Edizione del Salone Internazionale del Libro.


Come recita la presentazione degli organizzatori “La cultura non contempla frontiere o linee divisorie, la cultura i confini li salta. Supera divisioni, frantuma muri, balza dall’altra parte. Per creare.”


Insomma, al Lingotto per godere delle creazioni della parola, della narrativa, dell’immaginazione.


E a seguire, incamminandosi verso il centro, in Via Nizza 142 il percorso di chi ama il bello e il buono continua con un’esperienza di gusto, che è anch’essa cultura, curiosità, estro creativo.


Presso la Gelateria Silvano, tutti coloro che presenteranno il biglietto del Salone potranno degustare una coppetta di gelato alla crema (fatta come un tempo, con uova fresche e tanto amore), oppure al nuovissimo gusto bacio di primavera (una crema al limone con pezzi di pan di spagna) o ancora la nostra crema di riso (l’originale, fatta solo con riso delle nostre risaie piemontesi) al prezzo simbolico di un euro.


Una morbida coccola di gelato buono e artigianale.


Perchè gli ingredienti, la freschezza e la qualità sono e saranno sempre i caratteri distintivi di questa storica gelateria, in un percorso di sapori ed emozione che cresce e si evolve nel tempo.


Una storia che, come un buon libro, va assaporata con il piacere di tuffarsi nei ricordi.


Quelli del gelato d’altri tempi. Di ieri, di oggi e di domani.